Acquistare un’auto usata: 5 consigli per non sbagliare

Succede molto spesso che si scelga di acquistare un’auto usata invece di una nuova ma tra ricerche on line, documenti, compravendita tra privati e altri dettagli, non è semplice destreggiarsi nel mercato delle auto usate.

Attualmente, le vetture prodotte, possono arrivare fino a 350.000 km e durare fino a 18 anni quindi trovare un buon usato fresco e in buone condizioni, vi consente di risparmiare e avere comunque un’auto efficiente.

L’acquisto di un’auto è sempre un momento importante, è il secondo investimento più importante dopo l’acquisto della casa e quindi, per non sbagliare, soprattutto nelle grandi città, come ad esempio quando si cerca fra le auto usate Roma, è bene seguire alcuni consigli pratici.

Acquistare unauto usata ecco i consigli

Acquistare un’auto usata: meglio da privato o da un rivenditore?

Come e dove cercare un’auto usata da acquistare?
Destreggiarsi tra i vari siti che propongono annunci di privati che mettono in vendita la propria auto è molto difficile. Come sapere se il prezzo è corretto e se la vettura non ha problemi?

Acquistare da privati è sicuramente più conveniente perché il costo è inferiore ma comporta un rischio più alto perché non si ha alcuna garanzia (che invece un rivenditore dovrà rilasciare per legge) e, inoltre, dovrete occuparvi direttamente del passaggio di proprietà.

Quindi scegliere un rivenditore o un concessionario è preferibile e offre maggiori garanzie.

Come scegliere l’alimentazione?

Quando si sceglie di acquistare un’auto usata o un’auto in generale, è importante, in base alle esigenze professionali e familiari, orientarsi sull’alimentazione giusta.

● Auto usate a benzina;
● Auto usate a diesel;
● Auto usate a metano;
● Auto usate a GPL;
● Auto usate Ibride;
● Auto usate Elettriche.

Per scegliere l’alimentazione giusta occorre tenere conto di molte variabili: fate spesso viaggi in autostrada, il tragitto percorso è prevalentemente cittadino, esistono punti di ricarica elettrica nelle vicinanze di casa, avete la possibilità di installare una colonnina
o wall box, quanti km percorrete in un anno.

In base a queste informazioni, il rivenditore potrà offrirvi una consulenza per trovare l’auto con l’alimentazione più adatta alle vostre esigenze.

Un occhio particolare al chilometraggio

Il parametro principale che influisce sulla quotazione di un’auto usata è sicuramente il chilometraggio.

Per esempio, Quattroruote consiglia di deprezzare la vettura sottraendo lo 0,3% ogni 1.000 km in più rispetto alla quotazione.

Consultate anche il libretto di manutenzione per verificare quando sono stati fatti i tagliandi e se è stata manutenzionata presso un concessionario del marchio oppure no.

Acquistare un’auto usata: cosa controllare

Osservate bene la vettura per capire che non ci siano danni sulla carrozzeria, provocati da ruggine o umidità. Questo anche nella parte inferiore del veicolo.

Controllate portiere, allineamento del cofano e segni di riverniciatura per capire se la vettura abbia subito incidenti importanti.

Se notate alcune di queste imperfezioni potrete provare a ottenere uno sconto.

Per la parte meccanica, invece, potreste farvi rilasciare un certificato di controllo nel quale vengano elencati tutti gli organi controllati.

Quali documenti sono necessari per acquistare un’auto usata

Se scegliete di acquistare da un privato, ma anche più in generale, sarebbe opportuno effettuare una Visura presso il PRA, per scongiurare che la vettura non abbia ipoteche o fermi amministrativi.

Inoltre, le ultime due cose da controllare sono che il numero del telaio stampigliato sulla vettura corrisponda a quello presente sul libretto e che, la manutenzione, sia documentata da fatture e libretto di manutenzione.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *